BNP AM

The sustainable investor for a changing world

Brazil-Waterfall-Water
Sguardo sul futuro | WHITEPAPER - 12 Min

Come otteniamo rendimenti di valore - Un aggiornamento sulla nostra Strategia Globale di Sostenibilità

2 Autori - Notizie aziendali
10/01/2024 · 12 Min

L’ultima versione della nostra Global Sustainability Strategy (GSS) aggiorna il nostro approccio strategico per l’applicazione di considerazioni di sostenibilità al modo in cui investiamo per i clienti e al modo in cui operiamo come organizzazione. Comprende le aree in cui abbiamo fatto progressi dalla prima edizione e le nostre priorità per i prossimi due anni.  

In BNP Paribas Asset Management, puntiamo a ottenere risultati positivi nel mondo reale in materia di sostenibilità, insieme a rendimenti finanziari interessanti. Sostenere la transizione verso un’economia sostenibile è un obiettivo fondamentale e guida la nostra strategia, la nostra cultura, la nostra struttura, i nostri prodotti e i nostri processi di investimento, nonché il nostro rapporto con i clienti, le società e i mercati in cui investiamo.

La nostra Strategia di Sostenibilità Globale aggiornata è integrata da numerosi documenti di policy che descrivono in dettaglio il nostro approccio. Tutte le nostre informazioni relative alla sostenibilità sono disponibili qui.

Una risposta solida a un cambiamento profondo

Nei prossimi anni, riteniamo che il settore dell’asset management dovrà affrontare cambiamenti di vasta portata, guidati da una più ampia necessità di riallocare il capitale verso un’economia più sostenibile e inclusiva, tenendo conto delle dinamiche geopolitiche, dell’evoluzione della regolamentazione, della trasformazione tecnologica e dei cambiamenti demografici.

Questa perturbazione imminente e interconnessa richiederà agli investitori a lungo termine non solo di riposizionare i loro portafogli per una crescita sostenibile, ma anche di diventare una fonte di finanziamento per la transizione.

Dal nostro primo GSS nel 2019, il Covid-19, le crisi umanitarie, geopolitiche ed energetiche e i disastri climatici hanno rimodellato le economie. Le normative, tra cui il Sustainable Finance Disclosures Regulation, hanno plasmato gli investimenti legati alla sostenibilità.

Nonostante questi eventi trasformativi, riteniamo che i fondamenti del nostro approccio siano rimasti solidi.

Nel 2021 abbiamo lanciato la nostra tabella di marcia completa per  la biodiversità e sostenuto il lancio della Taskforce on Nature-related Financial Disclosures (TNFD). Abbiamo rafforzato il nostro impegno nei confronti dell’Accordo di Parigi aderendo all’iniziativa Net Zero Asset Managers (NZAM) e abbiamo pubblicato la nostra Net Zero Roadmap nel 2022, che copre i nostri 10 impegni che spaziano dagli investimenti, alla stewardship e alle operazioni.

Integrazione ESG – Migliorare il nostro modo di investire

L’integrazione di considerazioni ambientali, sociali e di governance (ESG) nella nostra offerta di prodotti è stato un fattore chiave nella trasformazione della nostra gamma nelle categorie di cui all’articolo 8 o 9 del Regolamento sull’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (SFDR). A giugno 2023, il 90% del patrimonio gestito (AUM) dei nostri fondi aperti domiciliati in Europa è classificato come articolo 8 o 9.

Riteniamo che l’informativa aziendale sui fattori ESG migliorerà ulteriormente e che le aspettative dei consumatori, degli investitori e delle autorità di regolamentazione continueranno ad aumentare.

La nostra priorità è identificare e reperire i dati ESG rilevanti e integrarli nelle nostre analisi e nel nostro processo decisionale, in modo da poter prendere decisioni di investimento ben informate per i clienti, tenendo in attenta considerazione i rischi reputazionali, operativi e finanziari¹.

L’apprezzamento dei fattori ESG ci aiuta anche a comprendere meglio l’impatto dei rischi sistemici sulle società.

La gestione e il “passare dalle parole ai fatti” sono fondamentali

Riteniamo che dovremmo utilizzare la stewardship (voto per delega, impegno aziendale e sostegno politico) per incoraggiare le aziende, i governi e i mercati a ottenere risultati migliori. Rendicontiamo il nostro approccio alla stewardship e i risultati che otteniamo. La collaborazione con altri investitori può spesso migliorare le probabilità di successo e creare efficienze per tutte le parti coinvolte in un dialogo.

Riteniamo inoltre che le nostre pratiche aziendali e le nostre informative debbano corrispondere o superare gli standard che ci aspettiamo dalle entità in cui investiamo. Pertanto, integriamo le considerazioni sulla sostenibilità in tutta la nostra attività, compreso il modo in cui gestiamo le nostre strutture, promuoviamo la diversità all’interno della nostra forza lavoro e dei consigli di amministrazione aziendali e il modo in cui ci impegniamo con i dipendenti sui temi della sostenibilità.

Sei priorità strategiche

Nel corso dell’ultimo anno, abbiamo identificato queste priorità per aiutarci a generare rendimenti sostenibili a lungo termine per i clienti. 

  • Produrre ricerche trasparenti e basate sulla scienza: attingiamo a solidi modelli e quadri scientifici e accademici per informare il nostro pensiero. Approfondiremo il nostro rapporto con la rete accademica GRASFI (Global Research Alliance for Sustainable Finance and Investment).
  • Mantenere il nostro audace approccio alla stewardship: continueremo a impegnarci per costruire la nostra posizione di leader della stewardship, compreso il nostro lavoro di advocacy delle politiche e di coinvolgimento diretto, anche in collaborazione con altri investitori.
  • Mobilitare capitali per soluzioni d’investimento che integrino la sostenibilità e soddisfino le esigenze a lungo termine dei clienti: amplieremo ulteriormente la nostra gamma di soluzioni d’investimento, consentendo a un’ampia gamma di investitori di raggiungere i propri obiettivi di sostenibilità.
  • Continuare a investire in una cultura della sostenibilità: la costruzione di tale cultura in tutta la nostra azienda rimane una priorità assoluta e fa parte della nostra proposta di valore per i dipendenti.
  • Promuovere la sostenibilità nei mercati emergenti: dato che i mercati emergenti devono affrontare le maggiori pressioni sulle emissioni e sulla biodiversità e la maggiore necessità di passare a sistemi energetici e all’uso del suolo sostenibili, utilizzeremo la nostra presenza significativa per lavorare per consentire una trasformazione a zero emissioni nette, sostenibile dal punto di vista ambientale e inclusiva.
  • Ottenere un impatto tangibile: un numero crescente di clienti cerca di investire per l’impatto, di conseguenza, li aiuteremo a raggiungere questo obiettivo migliorando la nostra gamma di strategie di investimento impact e concentrandoci sull’impatto che abbiamo come organizzazione. 

Il nostro approccio alla sostenibilità  

1: Prospettiva lungimirante – le “3E”

Crediamo che il modello economico ottimale possa essere costruito su una transizione energetica di successo, ecosistemi sani e una maggiore eguaglianza nelle nostre società, quelle che abbiamo indicato come le 3E. Nel loro insieme, questi elementi costituiscono un percorso verso la sostenibilità economica, contribuendo a salvaguardare i rendimenti a lungo termine per i clienti.

Transizione energetica

Per noi, una transizione di questo tipo deve essere “giusta”: un cambiamento sarà inclusivo e risponderà alle esigenze dei lavoratori espulsi dal lavoro e delle comunità e delle regioni più colpite dai cambiamenti climatici.

Nel 2022 abbiamo pubblicato la nostra Net Zero Roadmap. Sebbene questo copra inizialmente il 50% dei nostri asset in gestione, puntiamo ad aumentare questa percentuale per assicurarci di raggiungere lo zero netto entro il 2050 o prima.

Nell’ambito dei nostri impegni per l’azzeramento delle emissioni nette, stiamo progressivamente allineando i nostri investimenti agli obiettivi climatici globali, aumentando le nostre partecipazioni in società con strategie climatiche coerenti con i percorsi di 1,5°C o che offrono soluzioni per mitigare il cambiamento climatico. Ci siamo impegnati ad allineare i nostri investimenti nella produzione di energia agli scenari climatici con l’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2°C. Abbiamo una rigorosa politica sul carbone e abbiamo sostanzialmente ridotto la nostra esposizione al petrolio e al gas non convenzionali.

Mentre ci sforziamo di migliorare la nostra conoscenza dei rischi e delle opportunità legati al clima, stiamo lavorando a strumenti e metriche migliori per valutare le esposizioni e monitorare e rendicontare i nostri impegni per l’azzeramento delle emissioni nette.

Ecosistemi sani

Riteniamo di dover comprendere in che modo i nostri investimenti influiscono sulla natura e in che modo la perdita di natura può tradursi in rischi finanziari e influire sui nostri investimenti. Il nostro lavoro include  la tabella di marcia per la biodiversità, Sustainable by Nature, e la ricerca per determinare l’impronta di biodiversità dei nostri investimenti.

Le nostre aree di interesse per il periodo 2023-2025 includono aggiornamenti delle nostre analisi forestali e idriche, sforzi per rafforzare e promuovere la nostra gamma di soluzioni basate sulla natura, istituire un futuro fondo forestale, e per impegnarci contro deforestazione e inquinamento da plastica, e verso la produzione di proteine sostenibili.

Eguaglianza

La disparità di accesso alle opportunità amplia il divario tra i ricchi e il resto della società, minacciando la mobilità sociale, la coesione e la stabilità e creando una pressione al ribasso sulla domanda aggregata.

Riteniamo che gli investitori possano affrontare le disuguaglianze per promuovere la crescita economica, invertire la stagnazione dei salari, aumentare il potere d’acquisto e migliorare la stabilità dei mercati finanziari insieme alla coesione sociale.

Le nostre aree di interesse per il periodo 2023-2025 includono l’integrazione di indicatori sociali migliorati nei nostri modelli di punteggio ESG aziendali e sovrani, lo sviluppo di nuove strategie di investimento e la promozione di quelle esistenti legate all’uguaglianza e ai temi sociali, l’affrontare sia le cause che i sintomi della disuguaglianza sistemica attraverso il nostro voto per delega e l’influenza delle politiche pubbliche attraverso l’engagement.

I dettagli sul nostro approccio saranno disponibili nella nostra tabella di marcia per l’uguaglianza, che sarà pubblicata nel 2024.

2: Condotta aziendale responsabile

Ci aspettiamo che le società partecipate rispettino i loro obblighi fondamentali in materia di diritti umani e del lavoro, proteggendo l’ambiente e fornendo garanzie anticorruzione ovunque operino. Abbiamo una serie di policy che stabiliscono le condizioni per investire in settori specifici e guidano i nostri requisiti di screening e l’approccio all’engagement. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere le aziende che non sono all’altezza ed escludere i peggiori trasgressori dagli investimenti.

La nostra  politica di condotta aziendale responsabile (RBC) si applica, con un numero limitato di eccezioni, ai fondi aperti idonei gestiti o delegati da entità BNPP AM. Ci stiamo impegnando con i clienti per estendere ulteriormente l’applicabilità di questa politica a tutti i mandati.

3: Integrazione ESG

Riteniamo che l’analisi degli investimenti utilizzando i criteri ESG ci aiuti a tenere conto di una gamma più ampia di rischi e opportunità e a comprendere meglio il ruolo delle società nel determinare i rischi sistemici. Raggiungiamo questo obiettivo applicando i nostri principi e linee guida per l’integrazione ESG e sviluppando ricerche proprietarie sulla sostenibilità.

Valutiamo e integriamo i fattori ESG nella nostra ricerca d’investimento, nello screening dell’universo d’investimento, nella generazione di idee, nella valutazione dei titoli, nella costruzione del portafoglio, nella gestione del rischio, nell’asset allocation e nell’analisi degli scenari. I nostri Principi e linee guida per l’integrazione ESG forniscono dettagli sul nostro approccio. A settembre 2023, i nostri asset che integravano i criteri ESG ammontavano a 346 miliardi di euro.

La nostra ricerca proprietaria comprende le opinioni quantitative e qualitative degli analisti del Sustainability Centre, dei “campioni ESG” dei team di investimento e del nostro gruppo di ricerca quantitativa. Guardiamo oltre i valori principali per valutare le metriche che possono fornire informazioni utili sui rischi e sulle opportunità. Coprendo quasi 13.000 emittenti di titoli (a novembre 2023), la nostra metodologia proprietaria di punteggio ESG aiuta i nostri gestori di portafoglio a individuare la performance ESG di un emittente e a integrarla nelle loro decisioni di investimento. Riteniamo che la nostra metodologia sia nettamente diversa, con un numero più mirato di metriche ESG e una chiara preferenza per gli indicatori di “performance” rispetto a quelli di “policy”.

4: Stewardship

Un impegno forte con gli emittenti può migliorare i processi di investimento. Ci consente di gestire meglio il rischio a lungo termine per i clienti. Di conseguenza, collaboriamo a stretto contatto con colleghi e organizzazioni, ad esempio partecipando alle iniziative Climate Action 100+ e Nature Action 100.

Per garantire che le nostre attività siano efficaci, coerenti e supportino i nostri obiettivi e doveri in qualità di fiduciari, esse sono descritte in dettaglio nella nostra Stewardship Policy, Governance and Voting Policy e PublicPolicy Advocacy Policy  riviste annualmente, se necessario, e approvate dal Comitato di Stewardship.  

5: Integrare la sostenibilità nella nostra gamma di prodotti

Applichiamo diversi framework e metodologie per integrare la sostenibilità nella nostra gamma di prodotti e garantire che le dichiarazioni dei nostri prodotti siano dimostrabili: il nostro framework di integrazione ESG (RBC, ecc.), il nostro framework SFDR per gli articoli 8 e 9, i framework di etichettatura esterni e altri criteri specifici della strategia. L’elenco dei criteri ESG applicabili ai nostri prodotti europei aperti è chiaramente indicato nella documentazione precontrattuale SFDR.

Il nostro obiettivo è quello di applicare un approccio coerente alla classificazione dei nostri prodotti: gli attributi ESG dei nostri prodotti si riflettono nella documentazione legale a livello di prodotto.

We provide distributors with solutions to meet end clients’ ESG preferences in the context of the recent updates of Markets in Financial Instruments Directive (MIFID) II and Insurance Distribution Directive (IDD). For each European product classified as Article 8 or 9 under the SFDR, its positioning in relation to the different criteria (such as Principal Adverse Sustainability Impacts or PASI), minimum proportion of sustainable investments and minimum proposition of taxonomy-aligned assets) is defined and disclosed in its precontractual documentation.

We provide our clients with investment solutions that focus on companies positively contributing to the transition towards a more sustainable economy. Our sustainability-focused product offering is organised around four main families spanning asset classes, from listed equities and bonds to private markets and real assets: Labelled funds, Sustainable thematic solutions, Decarbonisation solutions and Impact solutions.

Forniamo ai distributori soluzioni per soddisfare le preferenze ESG dei clienti finali nel contesto dei recenti aggiornamenti della Direttiva sui mercati degli strumenti finanziari (MIFID) II e della Direttiva sulla distribuzione assicurativa (IDD). Per ogni prodotto europeo classificato come articolo 8 o 9 ai sensi dell’SFDR, il suo posizionamento in relazione ai diversi criteri (come i principali impatti negativi sulla sostenibilità (PASI), la quota minima di investimenti sostenibili e la proposta minima di attività allineate alla tassonomia) è definito e divulgato nella sua documentazione precontrattuale.

Forniamo ai nostri clienti soluzioni d’investimento incentrate su società che contribuiscono positivamente alla transizione verso un’economia più sostenibile. La nostra offerta di prodotti incentrati sulla sostenibilità è organizzata attorno a quattro famiglie principali che abbracciano classi di attività, dalle azioni e obbligazioni quotate ai mercati privati e agli asset reali: fondi etichettati, soluzioni tematiche sostenibili, soluzioni di decarbonizzazione e soluzioni di impatto. 

  • Fondi etichettati: questi prodotti aderiscono a uno o più marchi europei di sostenibilità.
  • Soluzioni tematiche sostenibili: questi prodotti consentono agli investitori di accedere a specifici temi di transizione sostenibile concentrando i loro investimenti su un universo di società o progetti i cui prodotti, servizi o operazioni contribuiscono positivamente a tale tema. Leader di mercato nelle tematiche sostenibili[1], BNPP AM offre un’ampia gamma di soluzioni che coprono varie classi di attività, stili e temi di investimento.
  • Soluzioni di decarbonizzazione: questi prodotti coprono un’ampia gamma di strategie che implementano vincoli legati ai gas a effetto serra (GHG) a livello di portafoglio o di investimento (ad esempio, l’allineamento con gli indici di riferimento allineati a Parigi o i prodotti Net Zero).
  • Soluzioni a impatto: BNPP AM aderisce agli standard di mercato stabiliti nell’identificazione di un prodotto da includere nella categoria di impatto, come i Principi di impatto[2]. 

Oltre agli elementi costitutivi sopra descritti, il nostro team di soluzioni e consulenza ai clienti collabora con i clienti per proporre un approccio olistico utilizzando metodi proprietari per costruire portafogli sostenibili.

6: “Passare dalle parole ai fatti”: il nostro approccio alla CSR

Per raggiungere i nostri obiettivi è necessario costruire una cultura della sostenibilità dall’interno verso l’esterno. Ecco perché abbiamo aggiunto la nostra strategia di Responsabilità Sociale d’Impresa (CSR) al nostro approccio alla sostenibilità. La nostra strategia di responsabilità sociale d’impresa si articola in quattro filoni principali: la riduzione delle emissioni operative di CO2, la riduzione dei rifiuti in discarica, la creazione di una cultura della diversità, dell’equità e dell’inclusione, e l’appartenenza e la focalizzazione delle nostre iniziative comunitarie sull’inclusione dei giovani.

In pratica, ciò significa migliorare i nostri dati operativi sulle emissioni in modo da poter ridurre le emissioni, ridurre il consumo di carta, eliminare la plastica monouso e adottare un approccio responsabile end-to-end-of-life alle risorse IT.

Crediamo che promuovere la diversità, l’equità, l’inclusione e l’appartenenza possa aiutare i dipendenti a liberare il loro potenziale e distinguerci come gestori patrimoniali. Esternamente, il nostro impegno per la diversità, l’equità e l’appartenenza (DEI&B) significa incoraggiare i nostri dipendenti a fare volontariato o a diventare mentori per i giovani che hanno bisogno di aiuto per superare le barriere al successo. Il volontariato ci aiuta a “passare dalle parole ai fatti”: ogni attività di volontariato e ogni ora donata aiuta a costruire comunità più forti e resilienti. Inoltre, aiuta ognuno di noi a sviluppare competenze professionali e personali, connettendosi meglio con i colleghi e la società.

Sostenere la nostra cultura attraverso la formazione continua

Crediamo che la formazione sia una leva fondamentale per costruire una forte cultura della sostenibilità, per attrarre e trattenere i dipendenti e per assicurarci di poter realizzare la nostra strategia aziendale. Stiamo investendo in modo significativo per garantire che i nostri dipendenti abbiano le conoscenze più aggiornate sui temi della sostenibilità attraverso l’implementazione della nostra Sustainability Academy @AM.

Trasparenza e rendicontazione

Nell’ambito del nostro approccio alla CSR, sosteniamo la trasparenza e la rendicontazione come ingredienti chiave di una buona gestione. Di conseguenza, pubblichiamo un Rapporto annuale sulla sostenibilità, nonché rapporti sulla stewardship e sul voto per delega e un rapporto sui Principi per la trasparenza degli investimenti responsabili. Forniamo report extra-finanziari sui portafogli di investimento. I nostri articoli sulla leadership di pensiero sono disponibili per dipendenti, clienti, media e altri lettori esterni.

La strategia guida l’azione

La nostra strategia di sostenibilità è al centro del nostro approccio aziendale e di investimento. La nostra rinnovata attenzione ai sei pilastri del nostro approccio alla sostenibilità, oltre alle nostre sei priorità strategiche, definisce un quadro d’azione chiaro sostenuto da una serie di politiche trasparenti. Desideriamo impegnarci con i clienti e gli stakeholder del settore per dare vita al nostro approccio.


[1] Dati Morningstar, analisi di BNP Paribas Asset Management, a fine settembre 2023  

[2] Cfr. Investire per l’impatto | Principi operativi per la gestione dell’impatto (impactprinciples.org)  per ulteriori informazioni.

Disclaimer

Si prega di notare che gli articoli possono contenere termini tecnici. Per questo motivo potrebbero non essere adatti ad un lettore senza esperienza professionale in materia di investimenti. Qualsiasi opinione qui espressa è quella degli autori alla data di pubblicazione, si basa sulle informazioni disponibili e può essere modificata senza preavviso. I singoli team di gestione del portafoglio possono avere opinioni diverse e prendere decisioni di investimento diverse per i diversi clienti. Il valore degli investimenti e il rendimento da essi generato possono aumentare o diminuire ed è possibile che gli investitori non recuperino l’importo originariamente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. L’investimento nei mercati emergenti o in settori specializzati o ristretti può presentare una volatilità superiore alla media, a causa di una forte concentrazione, di maggiori incertezze dovuta alla minore quantità di informazioni disponibili, alla minore liquidità o alla maggiore sensibilità ai cambiamenti delle condizioni di mercato (sociali, politiche ed economiche). Alcuni mercati emergenti offrono meno sicurezza della maggior parte dei mercati sviluppati internazionali. Per questo motivo, i servizi per le operazioni di portafoglio, la liquidazione e la conservazione per conto dei fondi investiti nei mercati emergenti possono comportare maggiori rischi. I beni privati sono opportunità di investimento che non sono disponibili attraverso i mercati pubblici come le borse valori. Consentono agli investitori di trarre profitto direttamente da temi di investimento a lungo termine e possono fornire accesso a settori o industrie specializzati, come infrastrutture, immobili, private equity e altre alternative a cui è difficile accedere con i mezzi tradizionali. I beni privati, tuttavia, richiedono un'attenta considerazione, in quanto tendono ad avere livelli di investimento minimo elevati e possono essere complessi e illiquidi.
Rischio di investimento ESG (ambientale, sociale e di governance): la mancanza di definizioni ed etichette comuni o armonizzate che integrino i criteri ESG e di sostenibilità a livello dell'UE può comportare approcci diversi da parte dei gestori nella definizione degli obiettivi ESG. Ciò significa anche che può essere difficile confrontare strategie che integrino criteri ESG e di sostenibilità nella misura in cui la selezione e le ponderazioni applicate per selezionare gli investimenti possono essere basate su metriche che possono condividere lo stesso nome ma avere significati sottostanti diversi. Nel valutare un titolo sulla base dei criteri ESG e di sostenibilità, il Gestore degli investimenti può anche utilizzare fonti di dati fornite da fornitori esterni di ricerca ESG. Data la natura evolutiva dei criteri ESG, queste fonti di dati potrebbero per il momento essere incomplete, imprecise o non disponibili. L'applicazione di norme di condotta responsabile nel processo di investimento può comportare l'esclusione dei titoli di determinati emittenti. Di conseguenza, la performance (del Comparto) può talvolta essere migliore o peggiore della performance dei fondi riconducibili che non applicano tali standard.

Approfondimenti correlati

0:0 MIN
Misurazione e reporting, fondamentali per gli investimenti sostenibili [video]
Sostenibilità e resilienza nei mercati volatili
Ottieni approfondimenti e analisi su argomenti di tendenza da oltre 500 esperti di investimento.
BNP AM
Esplora VIEWPOINT oggi